VINSANTO DEI BARBI | VINSANTO DEL CHIANTI DOC

Il Vin Santo in Toscana rappresentava l’ospitalità e l’amicizia offerte al turista che passava in questa regione. La Fattoria dei Barbi ha da sempre condiviso questa filosofia e produce Vin Santo dal 1870, possedendone una collezione che è la più completa tra quelle esistenti in Toscana e probabilmente la più grande al mondo. Ancora oggi ai Barbi è tenuta viva la tradizione di questo vino abboccato, speciale e raro; la produzione annua è di poche bottiglie annue vista la complessità di produzione che comporta bassissime rese dell’uva in vino.

Uve

Trebbiano 55% – Malvasia 35%- Sangiovese 10%.

Vinificazione e Affinamento

Le uve vengono lasciate appassire sui graticci fino a dicembre quando raggiungono 18-19° Baumé (termine che indica alto contenuto di zuccheri e basso contenuto di acqua). Dopo una pressatura soffice, il mosto è posto in piccoli caratelli di rovere insieme alla madre (residuo di Vin Santo della produzione precedente, ricco in lieviti) dove lentamente fermenta e matura caratteristici e inconfondibili aromi.

Analisi sensoriale

Colore: colore giallo ambrato.
Profumo: delizioso al naso, con un bagaglio aromatico ricco, pulito e gradevole con note di uva passa, frutta candita e noce seguite da una delicata fragranza che ricorda il miele di castagno.
Gusto: in bocca armonico vellutato,
molto equilibrato con la dolcezza ed il calore dell’alcool ben bilanciati. Finale molto lungo e piacevolissimo.

Abbinamenti

A una temperatura di 14-15°C con i cantucci (biscotti secchi toscani fatti con le mandorle) e la pasticceria secca; a 10-12°C con formaggi stagionati a pasta dura e paté a base di fegato.

Temperatura di servizio

10-15°C.

Capacità di invecchiamento

Può invecchiare per decenni.

Conservazione delle bottiglie

Coricate, al buio e a una temperatura di 12°-14°C.

Alcol

16%


DOWNLOAD ETICHETTA | DOWNLOAD BOTTIGLIA | DOWNLOAD SCHEDA TECNICA | AWARDS